X PER GARANTIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIES SCOPRI L'INFORMATIVA SUI COOKIES
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla nostra Cookie Policy
Gianfredo Camesi. Dallo Spazio al Tempo
Data
23/05/2022
Data fine
04/09/2022
Luogo
Mendrisio
CULTURA - Mostre
Il progetto che Gianfredo Camesi ha messo in opera al Museo d'arte Mendrisio si intitola Dallo Spazio al Tempo.

È stato totalmente concepito dall'artista su invito del Museo, e rappresenta una summa del suo intero percorso artistico. Dopo alcuni sopraluoghi, Camesi ha disegnato un percorso che ha come priorità la fluidità, la circolarità, passando da una sala all'altra all'interno del museo; ma non solo, creando pure un passaggio effettivo dall'esterno (chiostro) all'interno (il punto centrale di un angolo del corridoio).

Non si tratta quindi, pur essendo opere di periodi diversi, di un affastellamento cronologico di opere, bensì di un tutto compatto, che ha come tema – appunto – spazio e tempo: due concetti sui quali si è focalizzata la ricerca di Camesi nel corso dei decenni.

Il percorso, con le sue 18 installazioni, rappresenta in un certo senso il racconto di una vita spesa per l'arte, ad immagine dei due trittici fotografici che aprono e chiudono la mostra e che rappresentano il ciclo della vita. Tra le opere in mostra, alcuni dei capisaldi del lavoro dell'artista: Point vital, Lambda, Flèche, Espace mesure du Temps, i cicli dedicati alle Vacuités, Chemin du corps, Forme de lumière e l'inedito ciclo dei Retables.

Il catalogo è inteso non come documentazione di ogni singola opera, ma come storia di un allestimento, come una sorta di testimonianza del passaggio di un visitatore all'interno dei corridoi e delle sale dell'antico convento. Per questo motivo la "passeggiata" fotografica, realizzata da Stefano Spinelli in 37 scatti, è anticipata da un colloquio tra l'artista e il co-curatore della mostra, Simone Soldini, che ripercorre spazio dopo spazio, in un discorso continuo, la creazione di una mostra-installazione.

Seguono in catalogo un testo di approfondimento firmato da Emanuela Burgazzoli, un contributo di Walter Tschopp che analizza in dettaglio la genesi di Espace mesure du Temps, ciclo fondamentale nell'opera di Camesi, e la scheda biobibliografica di Linda Broggini, che sintetizza le tante tappe importanti della carriera e della vita dell'artista.

Evento organizzato da:
Museo d'arte Mendrisio
Share:
Filtra eventi
ISCRIVITI
ISCRIVITI